IL CONFINE…LO SPAZIO CHE UNISCE…a Lissone

Novecentono vanta  i    passaporti  in    tre  set mane    utilizzati    dagli    studenti    di Lissone invitati a visitare la mostra intercu turale  “Il confine…lo  spazio che unisce”. Al  di    la dei nuneri cio che sorprende sono le reazi ni e le riflessioni che nascono durante la visita.    Professori  e  studenti  si  aprono  e,  accompa gnati  dalle  guide,  interagiscono  e  si  arricchiscono di pensieri che spesso non trovano sp zio.  La  cultura  dell’accoglienza,  la  visione  di    essere  in  un  momento  storico  che  chiede differenti dall’indifferenza,  la  questione    complessa del diverso sono aspetti emersi con    evidenza dimostrandoci che la proposta è vali     da.  La  mostra  quest’anno  è  stata  allestita  in    uno  spazio  comunale,  Villa  Magatti,  offerto    gentilmente  dall’amministrazione  comunale    che  ha  voluto  così  dare  risalto    all’evento.  I     noltre hanno camminato insieme al laicato due    associazioni  del  territorio  che  si  occupano  di    intercultura:  l’Annaffiatoio  e  Musicoltura.    Quest’ultima è stata protagonista di uno spettacolo  musicale  alternato  a  letture  sul  tema    dei confini arricchito dalla presenza di 5 richiedenti asilo ospitati a Lissone che hanno perfino    cantato  due  canzoni  scritte  da  loro.  La  serata    ha davvero dimostrato che attorno alla mostra    interculturale  nascono  progetti  e  percorsi  che    mantengono  vivi  i  valori  che  come  laici  save     riani cerchiamo di proporre sui vari territori in    cui siamo presenti. La serata di inaugurazione    invece  è  stata  aperta  da  un  ospite  speciale:    venerdì 3 marzo alle 21 circa 50 persone han     no  ascoltato  la  testimonianza  di  Claudio  Fon     tana, filosofo e fotografo attivo a Como. Clau     dio  da  mesi  fotografa  e  racconta  le  vicende    legate  al  confine  Como  Chiasso  dove  28  mila    migranti  sono  transitati  solo  l’estate  scorsa.    Molti  sono  coloro  che  impiegano  giorni  nel    passare  il  confine  e  dormono  chi  in  stazione,    chi  nei  parchi  pubblici chi  ospitati  in  una  parrocchia  che  è  diventata  simbolo  della  gente    semplice che decide di non fuggire davanti alla    relazione.  Chissa  se  anche  noi  come  laicato    potremmo  approfondire  meglio  la  conoscenza    di questa realtà situata a Rebbio, un quartiere    di  Como.  La  mostra  serve  anche  a  questo:    stimola  il  continuo  cammino  missionario  che    come famiglia siamo chiamati a compiere.     Dopo l’apertura l’avventura è proseguita anche    grazie ai numerosi volontari che si sono adoperati  come  guide  oltre  che  nell’allestimento.    Questo un altro punto da tenere in considerzione.  Attorno  a  questo  progetto  che  noi  pro     poniamo  come  laicato  molte  sono  le  persone    che  ci  accompagnano  e  supportano.  Questo    uno dei motivi che ci spinge a continuare. Lissone  è  il  paese  di  Padre  Alessio,  P  Sante,  P.    Marco.  Qui sono  presenti  molti amici  della  fa     miglia saveriana e molti si avvicinano al  mon     do  missionario  anche  se  non  frequentano  le    realtà  delle  nostre  comunità.  Anche  questo    spirito è importante valorizzare. Non siamo gli    unici  a  voler  promuovere  nuovi  stili  e  nuovi    modelli  di  relazione,  ma  certamente  abbiamo    una  proposta  da  mettere  a  disposizione  con     creta e valida. La proposta della mostra diven ta  così,  almeno  nell’esperienza  lissonese,  lo    strumento che garantisce  a numerose persone    di  appassionarsi  al  tema  della  missionarieta.    Passate  tre  settimane  siamo  giunti  alla  fase    dello  smontaggio.  Un  altro  confine  attende  la    mostra: Desio, via Don Milani, casa saveriana.    Qui  verra  allestita  e  proposta  a  nuove  realtà    nel mese di maggio.            Stefano

Galleria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...